Presentazione del protocollo di monitoraggio e valutazione per l’area protetta di Tabarka

Il 7 agosto 2019, a Tabarka, si è tenuto un incontro con il gruppo di stakeholder locali – Amministrazione Comunale, pescatori, sub e diving, associazioni e autorità turistiche – per discutere del protocollo di monitoraggio e valutazione dell’area marina e costiera protetta di Tabarka.

Nello specifico, la riunione ha avuto lo scopo di informare le parti interessate del lavoro svolto localmente dal WWF Nord Africa per sostenere l’istituzione di suddetta area e raccogliere i diversi punti di vista, così da avere una idea generale delle esigenze del territorio, in termini di conservazione dello spazio marino.

Durante l’incontro, la società di consulenza responsabile della stesura del protocollo ha presentato un rapporto sulla prima fase dello studio – con particolare riferimento alla condizione attuale delle risorse naturali nella futura area protetta – e ha illustrato gli indicatori che verranno utilizzati per valutare lo stato di salute dell’ecosistema.

In seguito a questo intervento, ai partecipanti è stato lasciato il tempo per elaborare e proporre modifiche e integrazioni, che hanno riguardato principalmente l’impatto della pesca e dell’inquinamento all’interno della futura area protetta. Suggestioni che verranno prese in considerazione nell’elaborazione finale del protocollo.

Il team del WWF ha inoltre approfittato della presenza del gruppo di attori locali per presentare la relazione annuale sull’inquinamento da plastica nel Mediterraneo – con un approfondimento sulla situazione in Tunisia – invitando le parti interessate ad adottare misure per ridurne il consumo e coinvolgendole in un evento di sensibilizzazione e raccolta dei rifiuti, che ha avuto luogo il giorno successivo.

This post is also available in: enEnglish frFrançais

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *